Violenza domestica: comportamenti aggressivi all’interno della casa

Agosto 11, 2021

Sulla base della definizione delle Nazioni Unite (ONU), la violenza domestica è la serie di comportamenti in cui il rapporto viene utilizzato per mantenere o ottenere il controllo o l’autorità sul coniuge intimo. La violenza domestica è stata anche definita come un tipo di maltrattamento in una relazione sentimentale omosessuale o eterosessuale tra adolescenti o adulti. La violenza domestica e gli abusi possono verificarsi a qualsiasi individuo poiché non discrimina. Abusi e violenze si verificano in tutti i livelli economici, in etnie e fasce d’età. Sebbene le donne tendano ad essere vittime, recenti rapporti hanno dimostrato che gli uomini sono anche soggetti a violenza domestica, specialmente emotivamente e verbalmente. L’abuso di partner romantici è stato identificato come un problema di salute poiché colpisce oltre due milioni di donne e 800 00 uomini, causando la morte di vittime, feriti e senzatetto.

Vari tipi di violenza domestica

Quando si parla di violenza domestica e abusi, la maggior parte delle persone presume che la violenza domestica comporti solo aggressioni fisiche, che portano a danni visibili. Tuttavia, l’aggressione fisica è solo uno degli abusi tra molti altri in quanto ci sono varie classificazioni di comportamenti offensivi e ognuno di essi ha impatti negativi sulle vittime. La gravità dell’abuso fisico può avere un rischio più elevato per la vittima, comprese le conseguenze a lungo termine dell’individuo che accompagnano diversi tipi di abuso. L’abuso fisico include:

  • Strozzamento
  • Generazione di oggetti sul partner
  • Uso di oggetti per la casa come coltelli, forchette o cucchiai come armi
  • Mordace
  • Spingere, pugni, schiaffi o calci

La violenza domestica può essere critica e, in alcuni casi, le vittime sono morte in seguito all’aggressione fisica subita. L’abuso emotivo è anche prevalente per gli abusi domestici nelle relazioni intime, nelle case o nelle famiglie. L’abuso emotivo comprende il danneggiamento dell’autostima di un individuo umiliandoli, criticandoli o insultandoli costantemente. L’abuso emotivo può essere una forma impegnativa di violenza domestica per la maggior parte delle persone da capire, poiché, in superficie, sembra essere raro nelle relazioni intime malsane. L’abuso emotivo include:

  • Ignorare i sentimenti del proprio partner
  • Chiamare continuamente nomi, gridare o criticare il partner
  • Partner umilianti in pubblico o in privato
  • Togliere mezzi di comunicazione come un cellulare o le chiavi dell’auto

Oltre all’aggressione fisica e all’abuso emotivo, c’è anche l’abuso sessuale, che a volte è difficile da identificare o discutere. Nella maggior parte dei casi, le donne sono tenute a tollerare enormi abusi sessuali nelle loro relazioni intime e, in alcuni casi, potrebbero non riconoscere gli abusi sessuali come abusi. Gli autori spesso usano gli abusi sessuali in modo simile agli abusi fisici, dove vogliono stabilire il controllo. Esempi di abusi sessuali includono:

  • Costrizione riproduttiva
  • Costringere un partner a spogliarsi
  • Sabotaggio del controllo delle nascite
  • Sottosondo il coniuge a fastidiosi tocchi
  • Colpire, pizzicare e mordere un partner con oggetti durante il sesso

Le cause della violenza domestica

La violenza domestica e le varie relazioni correlate dipendono dal controllo e dal potere, dove un partner desidera controllare l’altro in qualsiasi forma o forma. In un caso in cui un partner è guidato dal desiderio di dominare, è altamente probabile che la relazione diventi violenta. Ricerche approfondite sulla violenza domestica hanno dimostrato che gli individui con tendenze abusive diventano in genere violenti quando non hanno il controllo. Le esperienze infantili sono state anche identificate come uno dei fattori chiave che contribuiscono alla violenza domestica, e questo accade quando uno dei partner è stato sottoposto ad abusi infantili. L’individuo potrebbe comprendere le esperienze infantili di violenza domestica come il modo migliore per mantenere il potere e il controllo in una relazione o in una famiglia. La crisi economica potrebbe anche contribuire alla violenza domestica a causa di debiti, pignoramenti di case o perdita di posti di lavoro, aumento dei livelli di stress a casa e violenza. La crisi finanziaria potrebbe limitare le scelte individuali per la sopravvivenza per sfuggire o cercare sicurezza. Inoltre, le insicurezze potrebbero portare alla violenza in quanto le vittime possono cercare di uscire dalla relazione rendendo l’abusatore più offensivo e mantenere il controllo. L’autore potrebbe sentirsi insicuro o abbandonato, causando maggiori rischi di violenza per le vittime. Gli abusatori potrebbero essere guidati dalla necessità di controllare a causa delle difficoltà nella gestione della rabbia, dell’estrema gelosia e della bassa stima. Inoltre, alcuni degli autori potrebbero praticare credenze tradizionali che fanno loro pensare di avere il controllo giusto e completo dei loro partner e che le donne non sono uguali agli uomini.

Gli effetti della violenza domestica

La violenza domestica fa a pezzi la vita della famiglia e delle vittime. Gli effetti sulle vittime sono profondi, tra cui traumi psicologici ed emotivi, tra cui suicidio, vergogna e rabbia. La vittima potrebbe anche essere gravemente ferita, disabile e alcuni muoiono. Le vittime potrebbero anche diventare senza tetto dopo essere scappate dalle loro case a seguito di una costante violenza domestica. Alcune vittime potrebbero iniziare a impegnarsi in comportamenti rischiosi come fare sesso non protetto con estranei, scegliere partner multipli o malsani o impegnarsi nel sesso per soldi o cibo. In altri casi, le vittime potrebbero iniziare a fare uso di droghe e altri comportamenti illeciti come guidare mentre sono intossicate dall’alcol. La violenza domestica distrugge le case a causa delle rotture e della creazione di paura che separa la famiglia. La famiglia potrebbe diventare instabile mentre spesso si muovono per evitare il trasgressore. I bambini sono anche pesantemente colpiti dalla violenza domestica, in modo che possano soffrire di disagio emotivo, bassa autostima e autolesionismo, lotte accademiche e difficoltà a costruire relazioni positive. La salute riproduttiva e sessuale delle parti coinvolte, in particolare delle donne, potrebbe essere influenzata. Alcune donne hanno gravidanze indesiderate; altri possono abortire; c’è anche infezione pelvica cronica e infezioni vaginali o sanguinamento.

Gestione della violenza domestica

Le vittime devono accettare di avere una relazione abusiva o di essere utilizzate. Le vittime della violenza domestica sono spesso incoraggiate a parlare con i loro vicini, amici, colleghi e familiari riguardo alla violenza domestica che stanno vivendo. Lo sviluppo di un piano di sicurezza è fondamentale per gestire una crisi o un’emergenza; gli individui devono riflettere sulla fornitura di un ambiente sicuro per i loro figli e per se stessi. Le vittime devono fare piani su come uscire in sicurezza dalle loro case in modo che possano andarsene quando inizia la violenza. Potrebbe essere vitale per i parenti, i vicini o gli amici delle vittime chiamare le forze dell’ordine. Pertanto, le persone non dovrebbero avere paura di chiedere aiuto immediato poiché la violenza domestica è un crimine. Le vittime dovrebbero anche chiedere cure mediche in quanto alcune delle lesioni necessitano di cure mediche. Le vittime che sono state abusate sessualmente o fisicamente dovrebbero consultare un operatore sanitario per un controllo medico.

Prevenire la violenza domestica

Gli abusi domestici e la violenza possono essere prevenuti insegnando alle persone capacità relazionali sane e sicure. Ci dovrebbero essere programmi di relazione sani per coppie sposate e non sposate per insegnare loro a costruire relazioni sane. Anche i coetanei e gli adulti influenti dovrebbero essere coinvolti nella prevenzione della violenza domestica attraverso l’istruzione e l’emancipazione da parte degli spettatori. I programmi di prevenzione della violenza degli appuntamenti per adolescenti non dovrebbero anche essere formati per consentire agli adolescenti di segnalare la violenza domestica e di essere prevenuti dagli effetti della violenza domestica. I sopravvissuti alla violenza domestica dovrebbero essere sostenuti per ridurre i danni e aumentare la sicurezza, e questo può essere fatto creando programmi abitativi e concentrandosi su approcci incentrati sul paziente. Gli abusi domestici possono anche essere prevenuti migliorando l’accesso alla giustizia e ai servizi in modo che le vittime possano avere fiducia nell’ottenere assistenza e giustizia per il crimine. Fornire protezione temporanea e congedi contro i tristi può anche contribuire a prevenire la violenza domestica. Leave assiste le persone che subiscono violenza domestica per chiedere consulenza, frequentare le udienze dei corsi e chiedere aiuto medico. Inoltre, il congedo garantisce che le vittime di abusi non si trovino in un dilemma in base al quale devono scegliere tra mantenere il lavoro e lasciare il loro aggressore.

In sintesi, la violenza domestica è un grave problema nella società che è aumentato negli ultimi decenni e che attraversa i confini geografici, economici, religiosi, sociali e culturali. Gli abusi domestici contro le donne li privano della loro piena applicazione per partecipare completamente alla vita economica e sociale. Come spiegato in questo saggio, la violenza domestica causa vari problemi di salute mentale e fisica e, in alcuni casi, ha portato alla perdita di vite umane. La violenza domestica può essere prevenuta in molti modi, tra cui lo sviluppo di politiche che supportano e riconoscano le vittime per ridurre i costi legati agli abusi domestici. Realizzare gli effetti degli abusi domestici nella società è fondamentale per il benessere e la salute delle vittime; pertanto la prevenzione degli abusi domestici è sempre essenziale e possibile.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.