Cancro alla prostata: le principali condizioni di salute degli uomini

Agosto 11, 2021

Il cancro alla prostata è un tipo di cancro che si forma nei tessuti prostatico. È la crescita maligna o incontrollata delle cellule all’interno della ghiandola prostatica. La prostata è una piccola parte del corpo a forma di noce da parete che produce intenzionalmente liquido seminale, nutre e trasporta i gameti maschili. Questo tipo di cancro sta diventando comune tra gli uomini. Negli Stati Uniti, il cancro alla prostata sta diventando più comune del cancro della pelle. I pazienti che hanno un cancro alla prostata non mostrano segni di questo tipo di cancro nelle sue fasi iniziali. Tuttavia, le statistiche dell’American Cancer Society nel 2018 hanno stimato che c’era la probabilità che i casi di cancro alla prostata di nuova diagnosi aumentasse mentre circa 29.430 pazienti con cancro alla prostata avevano una probabilità di morire per la stessa malattia. L’indagine ha anche previsto che quasi 1 uomo su nove avrebbe avuto la probabilità di essere diagnosticato con il cancro alla prostata nel corso della sua vita.

Il cancro alla prostata è identificato dalla ricerca come una malattia a crescita lenta. La maggior parte degli uomini muore a causa di altri problemi o malattie prima che problemi significativi siano causati loro dal cancro alla prostata. Tuttavia, altri tumori della prostata sono mortali perché sono aggressivi e diffusi al di fuori dei confini delle ghiandole prostatiche. Tuttavia, il tasso di sopravvivenza per il cancro alla prostata è notevolmente migliorato. Esistono diversi tipi di cancro alla prostata. Ad esempio, tutti i tumori della prostata si sviluppano dalle cellule ghiandolare e sono quindi adenocarcinomi. Altri tipi di cancro possono iniziare all’interno della prostata, come sarcomi, carcinomi cellulari transitori e carcinomi a piccole cellule. Di conseguenza, questi tipi di prostate non sono comuni, ma sono rari. Questo documento discuterà le cause e il trattamento del cancro alla prostata che si verifica tra gli uomini.

Cause del cancro alla prostata

La causa esatta del cancro alla prostata, come lo è con altri tipi di tumori, non è facile da identificare. In molte circostanze, sono coinvolti diversi fattori, ad esempio l’esposizione a tossine ambientali come le radiazioni, le sostanze chimiche e la genetica. La mutazione nel materiale genetico o nel DNA di un individuo ha la probabilità di portare alla crescita delle cellule cancerose. Le mutazioni contribuiscono alle cellule all’interno della prostata di una persona per iniziare a crescere in modo anomalo o incontrollabile. Le cellule cancerose o anomale crescono e si dividono continuamente per sviluppare un tumore. Alcune persone potrebbero incontrare un cancro aggressivo alla prostata, dove le cellule tumorali della prostata lasciano il loro sito tumorale originale e finiscono per diffondersi in altre parti del corpo.

Fattori di rischio per il cancro alla prostata

Età

Questo è uno dei fattori di rischio più significativi per questa malattia. È una malattia che di solito non si trova nei giovani uomini. La Prostate Cancer Foundation riferisce che per le persone di età pari o inferiore a 40 anni, è probabile che solo 1 uomo su 10.000 venga diagnosticato con un cancro alla prostata. Tuttavia, questo numero sale a 1 su 38 per le persone di età compresa tra i 40 e i 59 anni. La maggior parte dei casi di persone a cui è stato diagnosticato un cancro alla prostata sono uomini di età superiore ai 65 anni.

Posizione geografica

L’area o la regione in cui risiedono le persone ha la probabilità di influenzare lo sviluppo del cancro alla prostata. Ad esempio, ci sono minori incidenze di cancro alla prostata per gli uomini asiatici che vivono in America rispetto ad altre razze. Le statistiche mostrano anche che gli uomini asiatici residenti in Asia hanno una minore probabilità di sviluppare la malattia. Lo riferisce l’American Cancer Society. la malattia è più diffusa nei Caraibi, nord America, Australia ed Europa nord-occidentale che in Africa, Asia e Sud America. Si noti anche dalla Prostate Cancer Foundation che gli uomini negli Stati Uniti e che vivono a nord di 40 gradi di latitudine sono ad alte probabilità di morire per la malattia rispetto a quelli che risiedono più a sud; ciò è dovuto ai livelli più bassi di luce solare e vitamina D che gli uomini nei climi settentrionali ricevono. La mancanza di vitamina D negli uomini può promuovere i loro rischi di ottenere il cancro alla prostata.

Razza ed etnia

Gli studi attuali dimostrano che l’etnia e la razza sono fattori di rischio cruciali per il cancro alla prostata. Ad esempio, gli uomini sudamericani, gli uomini afroamericani e gli uomini dell’Africa occidentale di origine caraibica hanno un’incidenza e una mortalità più elevate del cancro alla prostata rispetto agli uomini bianchi. Al contrario, gli uomini asiatici hanno minori incidenze di cancro alla prostata a causa del loro stile di vita e fattori ambientali, dieta e suscettibilità genetica.

Trattamento e gestione del cancro alla prostata

Diversi tipi di trattamento disponibili possono essere utilizzati per aiutare i pazienti con cancro alla prostata. Di seguito sono seguenti i metodi di trattamento per il cancro alla prostata.

Chirurgia

Questo metodo di trattamento dei pazienti con cancro alla prostata è molto efficace e collaudato. Quei pazienti in buona salute e hanno un tumore all’interno della ghiandola prostatica possono scegliere un intervento chirurgico per rimuoverlo. Diversi tipi di chirurgia sono considerati appropriati per il trattamento del cancro alla prostata, incluso l’uso della prostatectomia radicale. Questa è una procedura che mira alla rimozione della prostata. Allo stesso tempo, altri organi come i linfonodi vicini possono essere rimossi. Questa procedura chirurgica include molti tipi, come la prostatectomia radicale laparoscopica, che è assistita da robot. Durante questo processo o intervento chirurgico, vengono effettuati piccoli tagli nelle pareti dell’addome. Quindi, uno strumento viene inserito da un chirurgo con una fotocamera tramite una delle aperture. Gli altri bracci robotici apriti vengono utilizzati per inserire strumenti chirurgici. Lo scopo della telecamera è quello di offrire al chirurgo una vista tridimensionale dell’ambiente circostante e, ancora di più, della prostata. Pertanto, i bracci robotici vengono utilizzati per intraprendere l’intervento chirurgico sotto l’orologio del chirurgo su un computer.

Ci sono alcune occasioni in cui i chirurghi vorrebbero salvare i nervi che gestiscono l’erezione del pene attraverso un intervento chirurgico che risparmia i nervi. Tuttavia, alcuni pazienti hanno tumori molto vicini ai nervi o tumori di grandi dimensioni in cui questo metodo non è applicabile. La chirurgia può sembrare un buon metodo per il trattamento del cancro alla prostata, ma il paziente sta sperimentando le seguenti complicazioni dopo l’intervento chirurgico. Alcuni pazienti finiscono per avere perdite di urina dalla vescica, accorciamento del pene e anche impotenza. Questa è un’implicazione che la chirurgia della prostata dovrebbe essere eseguita con attenzione per aiutare i pazienti a sperimentare problemi di vita.

Chemioterapia

Un problema con le cellule tumorali è che crescono continuamente. Questo metodo di trattamento del cancro alla prostata impiega farmaci per uccidere o fermarsi uccidendo le cellule o fermare la loro crescita attraverso le immersioni. La chemioterapia viene somministrata attraverso un’iniezione o per bocca nel muscolo o in una vena. Il farmaco può raggiungere il flusso sanguigno, in particolare le cellule con conseguente crescita maligna in tutto il corpo. In questo metodo di trattamento del cancro alla prostata, un farmaco noto come docetaxel ha dimostrato di migliorare la sopravvivenza degli uomini nel 2004. Il farmaco è stato costantemente utilizzato come pilastro della chemioterapia. È usato insieme ad altri farmaci durante la chemioterapia per aiutare a trattare il cancro alla prostata. Ad esempio, l’uso della terapia di deprivazione degli androgeni (ADT) e taxotere è stato trovato attraverso uno studio presso il Dab-Ferber Cancer Institute. Ha quasi esteso il tasso di sopravvivenza dei pazienti con cancro alla prostata metastatico di oltre 13 mesi.

Sorveglianza attiva

Queste sono opzioni di trattamento che vengono utilizzate con persone di età. Questi sono i pazienti che non hanno ancora mostrato sintomi e segni o il cui cancro alla prostata viene scoperto nel corso di un altro test di screening. Le condizioni di questi pazienti sono attentamente monitorate senza prescrivere o consigliare per qualsiasi trattamento fino a un punto in cui i sintomi e i segni iniziano a mostrare o apparire. In questo momento, il trattamento somministrato mira a promuovere la qualità della vita alleviando i sintomi. La sorveglianza attiva comporta seguire da vicino le condizioni dei pazienti, ma senza alcun trattamento a meno che i risultati dei test non siano cambiati. È una misura che aiuta a identificare i primi segni di cancro alla prostata a causa del peggioramento delle condizioni del paziente. I pazienti vengono portati attraverso test ed esami, come test PSA, biopsia transrettale dell’ago ed esame rettale digitale. Una volta che il cancro inizia a crescere, può essere somministrato un trattamento appropriato per curare il cancro.

Farmaci per il trattamento del cancro alla prostata

La Food and Drug Administration ha confermato diversi tipi di farmaci per l’uso con pazienti con cancro alla prostata. Ad esempio, i farmaci bisfosfonati vengono utilizzati durante la terapia bisfosfonato per trattare il cancro alla prostata. Questi farmaci includono zoledronato o clodronato, che aiutano a ridurre gli attacchi di malattia alle ossa dopo essersi rendendo conto che il cancro si è diffuso. I pazienti esposti a terapie come l’orchiectomia hanno un’alta probabilità di sperimentare la perdita ossea. Tuttavia, la somministrazione di farmaci bisfosfonati può aiutare a rallentare o prevenire la crescita delle metastasi ossee. Altri farmaci raccomandati includono degarelix, docetaxel e flutamide.

Il cancro alla prostata è una malattia comune del genere maschile in tutto il mondo. È una condizione che causa stress alla popolazione maschile a livello globale; tuttavia, è curabile soprattutto se diagnosticato precocemente e il trattamento appropriato iniziato. Inoltre, i pazienti con cancro alla prostata non devono perdere la speranza una volta diagnosticata questa malattia perché opzioni di trattamento come farmaci, chemioterapia e chirurgia possono aiutare a gestire e trattare le loro condizioni.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.